Grazie!
Richiesta informazioni inviata correttamente.
Grazie!
Email inviata correttamente all'amico.
Selezionare i profili da inviare al tuo amico.
Selezionare i profili da inviare all'azienda.
Devi selezionare minimo un profilo!
Profilo aggiunto ai preferiti
Profilo eliminato dai preferiti
Nessun profilo all'interno dei preferiti
Per inviare l'email devi cliccare sul checkbox 'non sono un robot'
Sei un robot cosa pensi di fare!!

News

Covid19: come ha cambiato le relazioni?

immagine_evidenza

Emergenza Covid19:

Come sono cambiate le nostre relazioni sociali?

Vi proponiamo una riflessione sociologica, lucida e competente formulata dal nostro Nicola, staff selezioni.

“La pandemia, causata dal virus Covid19, in qualche modo non soltanto ha relegato le vite fra le mura domestiche, ma ha spogliato l’uomo del suo senso narcisistico che, tra le altre cose, è carico dell’illusione dell’immortalità; ha mostrato così alle nuove generazioni cosa significa morte, cosa significa sacrificio. Si è parlato erroneamente di “guerra” quando in realtà non abbiamo visto né bombe, né soldati, né moschetti. Questo è, chiaramente, sinonimo dell’impoverimento del linguaggio, in particolar modo quando si tratta della dialettica del sentimento, che parla di emozioni, di ferite, di dubbi, di noia e qualche volta della ricerca di speranza. Per usare una metafora, si potrebbe affermare che ciò è “il raccolto della semina” che è stato il progresso fin ad oggi: il progresso della Tecnica. Ecco allora che urge il bisogno di trovare il modo di dar nome a ciò che veramente costituisce la – sempre più sentita – “mancanza”, la vera lacerazione – che ben Platone narrava nel Simposio – che non è possibile ricucire con gli acquisti compulsivi in Amazon, oppure in sprezzanti abbuffate, in fotografie a caccia di “like” o ancora, in falsi piani di “allenamento” per esercitare l’ossessione dell’Io. È allora evidente che vi è bisogno di Amore e di Reciprocità; se da un lato il covid ha paralizzato l’economia e i nostri stessi spostamenti, dall’altro ha generato un’angoscia che da tempo forse cercavamo di reprimere, nascondere e che si poteva in qualche modo arginare. Come ben sappiamo, l’uomo è un essere sociale (qualcuno lo definisce animale, ma dell’animale gli manca il nucleo specifico, ossia: gli istinti), ha bisogno di reciprocità, ha bisogno del volto dell’Altro per ri-conoscersi, ha bisogno di qualcuno che lo affermi come essere-al-mondo e, proprio per questo, urge una compensazione sul piano del discorso amoroso: qui interviene l’agenzia Venus. In che modo? I media hanno a lungo parlato di femminicidi durante il periodo Covid e ciò è innegabile, ma non hanno fatto altro che rimarcare il male che non si potrà mai estirpare dall’essere umano, e per questo discorso invito alla lettura de “La banalità del male” della Arendt. Vi è bisogno di interpretare le vere necessità delle nostre angosce da sempre presenti, perché il covid è stato soltanto il fattore scatenante. Ai nostri giorni, dobbiamo ritenerci fortunati: una volta ci si sposava per scelta dei genitori, per vincoli famigliari o per paura di restare soli, la società era ben più povera e vi erano quindi altre necessità in gioco. Oggi no, ci si sceglie per amore, ma spesso non si è in grado di trovare le parole in grado di suscitare un Pensiero intorno all’amore, scambiandolo così con forme di interesse altro come l’attrazione fisica, ad esempio. L’amore diceva Mann “trafigge”, rompe lo specchio opaco dell’esteriorità e dischiude un paesaggio che instupidisce, che stupisce. Dobbiamo esser pronti a sceglierci, dobbiamo diffidare da chi non è in grado di raggiungere questa dimensione e l’agenzia Venus, in questo spiacevole scenario, ha raccolto diverse iscrizioni di uomini e donne motivati a ritrovare quel tesoro perduto che è l’amore, il vero antidoto al covid, il vero antidoto alla sofferenza che non sappiamo nominare: l’Individualismo contemporaneo.”  


social_facebook social_twitter
 Indietro

Vuoi saperne di più?

Siamo presenti a Padova, Venezia Mestre, Treviso,
Verona San Bonifacio, Pordenone,Udine e Castelfranco!

contatta l'agenzia più vicina a te.



tutte le nostre sedi sono adiacenti alla stazione dei treni