Grazie!
Richiesta informazioni inviata correttamente.
Grazie!
Email inviata correttamente all'amico.
Selezionare i profili da inviare al tuo amico.
Selezionare i profili da inviare all'azienda.
Devi selezionare minimo un profilo!
Profilo aggiunto ai preferiti
Profilo eliminato dai preferiti
Nessun profilo all'interno dei preferiti
Per inviare l'email devi cliccare sul checkbox 'non sono un robot'
Sei un robot cosa pensi di fare!!

News

COSA PENSANO LE DONNE DELL’AMORE? VE LO DICE L’AUTRICE DI “VENUS VENEZIA”, ANTONELLA BARINA

immagine_evidenza

Cosa pensa una donna dell’amore? Non capita spesso di riuscire leggere i loro pensieri, quanti vorrebbero farlo! Dalle espressioni di desiderio alle docce fredde, sicuramente “Venus Venezia”, un corposo libro di poesie appena uscito, soddisferà chi è curioso di sapere cosa pensano davvero o, almeno, cosa pensa possano pensare una poeta che ha esplorato – non sappiamo quanto direttamente – i diversi ambiti dell’amore con inconsueta profondità. L’opera è suddivisa in 14 poemi e cinque sezioni dedicate a versi in rima nati per essere musicati, perché diversi di questi testi sono davvero diventati canzoni. Entrambi, poesie e canzoni, sono fatte di versi incisivi che danno largo spazio all’immagine, ma ve ne sono anche di ironiche dove “Lei” si riappropria della propria metà oscura (il Drago) e della propria parte attiva (il Cavaliere), altre sono dedicate alle dolcezze dell’amore, giocate sui corsi e ricorsi delle acque alte e delle maree. Ci sono immagini esplicite (ad un raduno di poete l’organizzatore vietò all’autrice di leggere uno di questi poemi) e, per chi volesse saperne di più e provare ad accettare serenamente qualche addio, c’è la separazione vista dal punto di vista della donna. Tra le canzoni, troviamo una serie dedicata alla fascinosa figura dell’Anguana, lo spirito femminile delle acque, e ce n’è un’altra scritta in siciliano (con traduzione in italiano), mentre sono sicuramente divertenti le Canzoni in licenza d’amore che non è possibile in qualche caso non definire licenziose. La vena ironica torna nelle canzoni dedicate alle coppie mitiche, dove non vengono risparmiati tra gli altri Dante e Beatrice, con la storia di Sherazade ha un finale allegro e inaspettato, fino alle Ballate di Terra e di Cielo di respiro universale. Un percorso che si conclude con uno sguardo planetario, rivolto alle stelle. Certamente sono poesie che potrete leggere al chiaro di luna, per trovare, a scelta tra le 228 poesie di “Venus Venezia”, le parole per dirlo, qualunque cosa vogliate dire. Il libro si trova alla Libreria Mare di carta a Venezia, in Fondamenta Tolentini, vicino a Piazzale Roma e in qualche altra libreria che crede ancora nella poesia. (Zenci) Antonella Barina, VENUS VENEZIA – Repertorio Poetico Teatrale in Amore, Edizione dell’Autrice, Venezia, 2017, pp.352


social_facebook social_twitter
 Indietro

Vuoi saperne di più?

Siamo presenti a Padova, Venezia Mestre, Treviso,
Verona San Bonifacio, Pordenone,Udine e Castelfranco!

contatta l'agenzia più vicina a te.


back_top

Agenzia Venus usa i cookie per offrirti una migliore esperienza di navigazione. OK Maggiori informazioni