Grazie!
Richiesta informazioni inviata correttamente.
Grazie!
Email inviata correttamente all'amico.
Selezionare i profili da inviare al tuo amico.
Selezionare i profili da inviare all'azienda.
Devi selezionare minimo un profilo!
Profilo aggiunto ai preferiti
Profilo eliminato dai preferiti
Nessun profilo all'interno dei preferiti
Per inviare l'email devi cliccare sul checkbox 'non sono un robot'
Sei un robot cosa pensi di fare!!

News

Belen e Stefano hanno detto ” SI”

immagine_evidenza

ANSA Resterà probabilmente il “sì” più dilatato, ripreso, nascosto, spiato, inseguito, fotografato e forse pagato dell’anno quello pronunciato questa sera a Comignago da Maria Belen Rodriguez Cozzani, soubrette, e Stefano De Martino, ballerino. Il loro, più che un matrimonio, regolarmente consacrato a Comignago dal padre francescano di Torre Annunziata, Luigi Rossi (amico di famiglia di lui), e dal parroco del paese, don Benigno Sulis, (‘titolare’ di circoscrizione), è stato un trionfo della felicità patinata in pieno stile Grande Fratello. E – dicono i maligni – un grande affare dal punto di vista mediatico. La soubrette e il ballerino si sono sposati alle sei del pomeriggio dopo aver ricevuto l’abbraccio entusiastico dei comignaghesi (“Be-len! Be-Len!” ). Lo hanno fatto non tanto in una villa quanto in una ‘location’. Villa Mignone, antica dimora di inizio secolo acquistata da quei Giannone che fecero fortuna con le infrastrutture tipo Sip, ferrovie e linee elettriche, più che una villa è un set ideale per un matrimonio che voleva essere ed è stato in perfetto stile mediatico. Ogni invitato, da Elisabetta Canalis a Daniele Carlotta (lo stilista), per accedere alla villa ha dovuto fendere a passo d’uomo con il suo Suv due ali di folla curiosa. Quindi scendere dall’auto e arrivare fino all’ingresso (distante metri tre) accompagnato da due hostess con ombrellini bianchi sui quali era stampigliato in modo visibilissimo agli obiettivi dei tanti fotografi il marchio dello ‘sponsor’ dell’evento. L’invitato, poi, scompariva all’interno del parco e per nessuno, ma proprio per nessuno, era più visibile. Tranne che per coloro a cui era stata venduta l’esclusiva dell’evento mondano dell’anno: il settimanale ‘Chi’ e la società di produzione tv che, sul matrimonio di Belen, ha prodotto una vera e propria ‘docu-fiction’. In teoria sarebbe il filmato del giorno del loro matrimonio, che Belen e Stefano conserveranno con nostalgia romantica.


social_facebook social_twitter
 Indietro

Vuoi saperne di più?

Siamo presenti a Padova, Venezia Mestre, Treviso,
Verona San Bonifacio, Pordenone,Udine e Castelfranco!

contatta l'agenzia più vicina a te.


back_top

Agenzia Venus usa i cookie per offrirti una migliore esperienza di navigazione. OK Maggiori informazioni